Home / Generici / Come scaricare musica su smartphone

Come scaricare musica su smartphone

Dall’avvento di Internet, gli amanti della musica hanno cominciato ad abbandonare i vecchi CD per convertirsi ai file formato mp3 scaricati direttamente dal web. Il download delle canzoni, permesso in particolare dallo sviluppo delle reti p2p, è ancora oggi molto utilizzato, anche se spesso accantonato a favore di app di download di musica utilizzabili direttamente sul nostro Smartphone.

Se si vuole scaricare della musica legalmente ma del tutto gratis, bisogna come prima cosa individuare i siti più importanti e le migliori applicazioni per cellulare, assicurandosi prima di ogni altra cosa che il nostro dispositivo mobile supporti un’app del genere. In caso contrario, è possibile pur sempre acquistarne uno nuovo senza spendere molto, dal momento che, come suggerisce pure top5smartphone.it, ci sono davvero tanti Smartphone prestanti al di sotto dei 200 euro.

Come scaricare musica su Smartphone del tutto gratis

Servendoci del web è possibile non solo ascoltare ma anche scaricare musica in ogni momento, soprattutto grazie al progresso diffuso del formato mp3. Dopodiché salveremo su un dispositivo (lettore, smartphone e così via) il file e il gioco è fatto: la musica sarà sempre con noi, ovunque andremo e in qualsiasi momento, il tutto completamente gratis (o in alcuni casi a pagamento, dipende dall’applicazione e da cosa scegliamo noi all’occorrenza).

Negli ultimi periodi ci si è posti spesso il problema della pirateria, tant’è vero che in molti si domandano se sia legale o meno scaricare musica da internet. Certo la produzione discografica ha subìto gravi ammacchi nell’era di internet, ma è vero anche che ci sono molte applicazioni che pagano i diritti di copyright per poter servire ai ppri utenti una vasta raccolta di musica da scaricare.

Quali app scegliere per scaricare musica su Smartphone

Sugli Smartphone, e più precisamente nei Market, ci sono davvero una miriade di app fatte appositamente per lo streaming musicale, con cui non solo ascoltare ma anche scaricare i brani in modo legale direttamente sullo Smartphone. L’unico neo di alcune app è che non sono completamente gratuite ma alcune funzioni le mettono a disposizione solo se si versa una quota di abbonamento per la versione premium dell’app stessa.

L’alternativa magari sarebbe quella di optare per app che consentono di ascoltare musica e di formare delle playlist ma è vero anche che in assenza di connessione si potrebbe non avere a disposizione della musica da ascoltare.

La via di mezzo dunque sarà smanettare un po’ sullo store del proprio cellulare (che sia Google Play o Apple Store) per capire quante applicazioni vengono fornite dai produttori per il download gratuito di musica. Ce ne sono tante che attingono direttamente dal canale in assoluto di video, quale YouTube, il che non fa correre il rischio di inciampare in applicazioni che invece sono un mezzo attraverso cui scaricare musica non originale (cover per dirla in parole povere).

Il suggerimento tra l’altro è quello di raccogliere sempre qualche info, magari nei commenti e nei feedback dell’applicazione, per capire quanto sia realmente attendibile e quanto davvero la raccolta di canzoni di cui è fondata sia o meno vasta.