Home / Applicazioni Android / Pagare le bollette con gmail : Ora è possibile

Pagare le bollette con gmail : Ora è possibile

Il pagamento delle bollette è un momento di per sé poco piacevole che può diventare ancora più pesante se si considerano le difficoltà ad esso connesse. Finché l’addebito delle utenze avviene con un aggancio automatico a un conto corrente bancario, munito di adeguata provvista, la situazione è sostenibile e monitorabile, ma le cose non sempre funzionano così.




Infatti, molti utenti non sono muniti di conto bancario (basti pensare a tutti quelli che usufruiscono di libretti di risparmio o di deposito postali) e, tra i correntisti, può accadere che qualcuno registri un saldo di conto negativo proprio nel periodo “caldo” relativo al pagamento delle bollette. In questi casi, ad oggi, l’unica soluzione è recarsi in posta e onorare il debito a mezzo di contanti, con tutto quello che ciò comporta, soprattutto in termini di tempo.

Google-Wallet




Gli sviluppatori della piattaforma Google hanno provveduto a semplificare e rendere più agevole questo “iter” procedurale. A partire dalla fine di marzo, infatti, è attivo negli States un servizio che consente di pagare le bollette con l’utilizzo del canale di posta elettronica collegato al famoso motore di ricerca, ossia con Gmail.

Tale utilità – per ora usufruibile solo dagli utenti oltreoceano – prevede che, a seguito di una semplice registrazione, sia possibile agganciare il proprio account GMail a un conto corrente, a una carta di debito oppure ad una carta ricaricabile con iban (per approfondimenti si rimanda aConticorrentiaconfronto.it) in modo da poter provvedere a saldare quanto dovuto per le utenze con un semplice click.

Oltre a questa utilissima funzione, il servizio di pagamento online, denominato Pony Express, consente di memorizzare i versamenti e di stamparne le ricevute, con un’opzione di screenshot, nonché di condividere i saldi da pagare e di archiviare i dettagli delle fatture d’addebito.

Tale nuova funzionalità pare sia utilizzabile anche attraverso gli smartphone, grazie all’aggancio con il sistema Google Wallet che già ora costituisce una nuova metodologia di pagamento, perfettamente funzionante, utilizzabile con l’ausilio dei device mobili e che mira a sostituire l’uso del contante, nonché della “moneta tracciata”, ossia del bancomant, delle carte di credito e di quelle di debito.

Al momento non sono ancora noti i “costi” del servizio, in termini di commissioni applicate per il pagamento tramite GMail. Va detto, però, che non ci si aspetta comunque un onere particolarmente elevato e che i benefici, in termini di risparmio di tempo e di precisione nel rispetto delle scadenze di pagamento, sono sicuramente notevoli.

Pare che non si dovrà aspettare molto per poter usufruire del Pony Express di Google anche in Europa e nel resto del mondo, posto l’azienda statunitense sta già prendendo accordi con imprese terze (quali, gestori per i servizi di telecomunicazione e compagnie assicurative) per stipulare delle convenzioni che rendano possibile l’uso di questo canale di pagamento anche al di fuori degli States.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − sedici =